Navigation links
Text only version
print/save

2006-05-01 - Witchblade

Beware of a mother that has to protect his child, as you may find yourself facing a beast.
review by CRV§ADER//KY

screenshot

Original title:ウィッチブレイド
Release year:2006
Genre:Shounen
Age rating:13+ (physical violence)
Episodes:24
Duration:24 minutes

Released in:Japan (Gonzo), US (FUNimation), Germany (Panini)
Dubbed in:Japanese, English, German
Subtitled in:English (Bakazozu-Conclave: ep. 1-12, Makoto: ep. 13-24), Italian (^MdW^: ep. 1-12)

Note: The vote on "Audio" always refers to the original Japanese dub. There could be distributions, official dubs or fansubs that I don't know about. In any case, know that downloading a fansubbed anime episode is probably a criminal violation in your country (if it isn't yet, it will very likely be soon) and could cause your house to be stormed by anti-terrorism troopers, your ass sued for hundreds of thousands of dollars, some years in jail, your mom insulted, etc. If you really just want to watch some piece of art you could never be able to watch otherwise, go on. I don't have the power to stop you from your anti-corporate foolishness.

Graphics:7.0
Audio:7.1
Plot:7.3
Characters:7.4
Titles (ep. 1-13):7.6
Titles (ep. 14+):4.7

Overall rating (not a mean): 7.2

Plot (Italian only)

Una vagabonda, madre di una bambina di sei anni, si aggira insieme alla figlia in una Tokyo post-catastrofe, ormai ricostruita. La donna però non sa di avere un enorme potere nel sangue: ella detiene il Witchblade, un artefatto millenario in grado di trasformarla in una macchina di morte. Subito troverà parecchie persone che la vogliono sotto il proprio controllo.

screenshot

Review (Italian only)

Cominciamo chiarendo il genere della serie: shounen (letteralmente: teenager di sesso maschile). Tradotto, "donne procaci, vestite in abiti succinti, che massacrano mostri".
Purtroppo da questo punto di vista il cartone delude profondamente: il character design della versione "da battaglia" della protagonista è poco interessante; i comprimari dei combattimenti lo sono ancora meno, gli antagonisti sono insulsi e le intere scene di lotta sono abbastanza insipide. Tutti i personaggi femminili sono dotati di seni ridicolamente grandi che oscillano pericolosamente a ogni minimo movimento.

Cos'è che salva Witchblade? Tutto quel che c'è al di fuori dei combattimenti, che negli altri shounen è spesso soltanto una cornice e che invece qui è, per fortuna, il 90% dello show: la bambina è stata resa in modo delizioso e la protagonista, quando non veste i panni di guerriera, è estremamente umana e materna. Lo spessore dei personaggi secondari è inferiore ma non inesistente.

La grafica e l'animazione sono economiche ma accettabili, anche se i seni dirompenti delle donne possono risultare fastidiosi; il doppiaggio (giapponese) è ascoltabile ma non eccezionale. La colonna sonora è insulsa, a parte le prime due sigle, che non sono male.

screenshot
Creative Commons License
This site and all its contents, save where explicitly noted, have been created by CRV§ADER//KY
and are published under the Creative Commons Attribution - Share Alike License.